Pietra Ficcata - ACE-High-Journal

Direkt zum Seiteninhalt

Hauptmenü:

Pietra Ficcata

ACE-High-System, AFSOUTH,ab 1958 > Italien


NATO ACE-High-System - 1962 bis 1995

Basisseite "ACE-High System" - Station Pietra Ficcata 

ACE-High-Station Pietra Ficcata 

Site Code: (ict) IPFZ  
Position   
: 40°34'04.88"N/16°19'21.71"E
Höhe üNN: 585 m  
Ansicht   
: militärische Liegenschaft,  2011 (1)

___________________________________________________________________________________________________________________________________________

Übersichtspläne - Bezeichnungen - Transmitterverbindungen

Station Power Category - o.A
Station Transmitter Typ - 2R
______________________________________________________________________________________________________________________________________________________
NATO Linienplan - von 1959

ict
- Pietra Ficcata > icz - Monte Vulture - L.o.S.-Line - Station mit Multiplex - Channel Capacity 24
Entfernung zwischen den Stationen - 71,50 Km
ict
- Pietra Ficcata > icw - Martina Franca - L.o.S.-Line - Station mit Multiplex - Channel Capacity 24
Entfernung zwischen den Stationen - 74,00 Km
____________________________________________________________________________________________________________________________________
NATO Linienplan - von 1979 - Revision 1981

IPFZ
- Pietra Ficcata > IVUZ - Monte Vulture - L.o.S.-Line - Station mit Multiplex - Channel Capacity 24
Entfernung zwischen den Stationen - 71,50 Km
IPFZ
- Pietra Ficcata > IMAZ - Martina Franca - L.o.S.-Line - Station mit Multiplex - Channel Capacity 24
Entfernung zwischen den Stationen - 74,00 Km

___________________________________________________________________________________________________________________________________________

Link Seiten, sonstige Publikationen

Thema  - Stazione Ripettitrice ACE High L.o.S." IPFZ" di Pietra Ficcata
Autor  
- Paolo Romanini
Quelle  
- ik4mgv.it
URL      
- ACE-High Station Pietra Ficcata



"ACE High Network Tropospheric Forward Scatter Communications System
Stazione Ripetitrice L.o.S N.A.T.O Early Warning "IPFZ", Pietra Ficcata
40°30'55"N 16°19'21"E
Autor: IW4AID Gruppo Scatter Monte Giogo

La stazione ripetitrice detta "Pietra Ficcata" si trova nel commune di Salandra,(Matera) circa a metà strada tra questo centro e il paese di Grottole.È compresa in un appezzamento di terreno di forma rettangolare estesco per circa 5.500 mq, collegato alla viabilit à pubblica da uno stradello privato lungo circa 60 metri e posto ad una quota di 590 m slm.Essa era gestita da personale della Aeronautica Militare (6 militari).
La stazione avea sigla "IPFZ", ed era del tipo "2R", cioè atta a gestire due tratte L.o.S. a 4,9 GHz da e per le stazioni di:
"Monte Vulture" - PZ, sigla IVUZ, posta a nord-overst e sita presso Rionero in Vulture.La tratta era di 71 KM.
"Martina Franca" - TA - sigla IMAZ, posta a sud-est. La tratta era in questo caso di 87 KM.
La base di Petra Ficcata dista da Potenza 65 KM e da Taranto 93 KM.È raggiungibile attraverso la E407.

La Struttra
È costituita da un corpo di fabbrica a "L", un secondo fabbricato annesso al lato più corto del complesso primario, un bunker sotterraneo, una guardiola in cemento prefabbricato blindata all'ingresso ( livello 7,62 NATO), un piccolo locale dislocato, contenente i generatori di  corrente e il traliccio, alto circa 40 metri, che sorregge i quattro parabolidi.La superficie coperta del corpo principale è di circa 550 mq, costituiti dai locali radio (circa 100 mq) e da quelli addetti agli ufficiu, magazzini e stanza dei militari. Il tutto era protteto da due ordini di recinzione che costituivano il camminamento delle guardie (Carabinieri).Lìngesso era dotato di due cancelli in serie che delimitavano lo spazio di controllo delle persone e dei mezzi in ingresso, sul quale aggeta il corpo di guardia in calcestruzzo di vetri e feritoie blindati.Sul lato sinistrodel cancello di ingresso si trova il cancello pedonale che conduce alla guardiola per il controllo.
Il fabbricato contenente le apparecchiature si trova circa al centro del corpo principale ed è identificabile dalle guide d`onda provenienti dalle quattro antenne che entrano nel fabbricato; nei pressi si trova anche un vano accessibili dall`esterno contenente la centrale termica. Il bunker sotterraneo, dotat6o di due ingessi con porte blindate ( uno di questi murato) è costituito da un locale di circa 12 mq raggiungibile mediante una scala con andamento a"L", nteramente in calcestruzzo con soffitto a volta. Esso è dotato di una struttura esterna in elevazione per gli ingressi, ricoperta di terra, anch`essa in calcestruzzo.

Il traliccio e le antenne.
Di pianta quadrata e pofilio tronca-piramidale con porzione terminale parallelepipedia, è alto circ 40 metri e presenta una pianta alla base di circa 25 mq.In corrispondenza dell`ancoraggio dei quattro paraboloidi presenta altrettante terrazzature per L`accesso alla parte posteriore delle antenne e scala protetta fino in sommità dove alloggiano 5 luci di ingombro. Le antenne sono quattro paraboloidi di tre metri di diametro ( 40 Db a 4,9 MHz) alimentati con guide d`ondra pressurizzate e dotate di gíunture flessibili: le quattro duide si raccolgono al centro del traliccio e scendono parallele fino a circa tre metri dal suolo, dove curvano e convogliano nella sala radio. Ogni guida supporta il proprio feedhorn: questi sono dotati di termostati a piastra, onde evitare la formazione di ghiaccio. Le antenne sono ancorate al traliccio mediante registri filettati per l`esatto puntamento topografico.
Le due antenne direzionate sulla stazione di Monte Vulture (tratta più breve) sono spaziate di 3,5 metri in verticale e occupano le due terrazzature superiori del traliccio, mentre quelle orientate su Martina Franca, sono spaziate di 6 metri in verticale e occupano le due terrazzature basse della struttura. Si rammenta che la spaziatura di 6 metri è stata accertata sperimentalmente come quella più efficace per questo binomio antenna/frequenza, cioè l`entit di "Space Diversity" che statisticamente ha dimostrato il miglior effetto inibente dei fenomeni di evanescenza.

Le Apparecchiature
Quella di Petra Ficcata era una stazione ripetitrice sostanzialmente automatica: I segnali ricevuti venivano trasferiti alle sezioni trasmittenti a livello di media frequenza (70 MHz) e ritrasmessi, back to back. Essa quindi non disponeva di multiplex, ma solo di una radio "Order Wire" per le comunicazioni di servizio: semplicemente la banda base veniva spillata in IF e ritrasmessa.
Le appareecchiature consistevano in quattro cubicoli, due per ogni direzione: ogni cabinet conteneva un duplexer, un transmettitore, un ricevitore e un combinatore. Le tratte L.o.S del network ACE High operavano su frequenze comprese tra 4,8 e 5,0 GHz: la capacità di trsferimento variava a seconda della tratta tra 24 e 120 canali. Ogni cubicolo trasmetteva e riceveva attraverso una antenna alimentata da unica guida d`onda ad esso collegata mediante il duplexer: la separazione tra le frequenze di trasmissione e ricezione nello stesso modulo era di 101,5MHz.La stessa informzione, proveniente dalla tratta controlaterale, veniva quindi ritrasmessa su due frequenze diverse attraverso due antenne diverse, quindi diversamente spaziate. A differenza delle comunicazioni ACE High in Troposcatter, non vi era un combinatore generale, quindi la valutazione avveniva su sole due emissioni in diversità di spazio e frequenza, spaziate fra loro di 21 MHz: il sistema funzionava dunque in "Dual Diversity" e non in "Quad Diversity" come il Troposcatter. Ciò perchè il collegamento L.o.S., essendo a portata ottica, quindi per illuminazione diretta su tratte più brevi, era assai meno soggetto ai fenomeni di fading rispetto all O/H.
Le tratte L.o.S. italiane, quindi anche quelle in oggetto, erano operate con una potenza di 0,5 Watt, ottenutimediante un Reflex klystron, fatta eccezione per le tratte Cavriana-Giogo e Monte Vergine-Malta, che impiegavano una potenza di 3 Watt, ottenuti mediante l`impiego di un amplificatore a onde progressive (TWA).
La stazione ripetitrice di Pietra Ficcata non disponeva di allaccio all`alimentazione esterna: l`energia elettrica veniva generala all`interno mediante tre gruppi elettogeni a 1000 g/min utilizzanti a ratazione ( uno in sertvizio, due in stand by).

IW4AID Gruppo Scatter Monte Giogo
Vietata la riproduzione, anche parziale senza autorizzazione."
[1]

___________________________________________________________________________________________________________________________________________

Bilddokumentationen, Google Eart/Google Street (1)

Bilddokumentationen (2)

___________________________________________________________________________________________________________________________________________

Beschreibungen

"ACE-High-Station Pietra Ficcata" - die Daten


Die ACE High Station Pietra Ficcata wurde in den Jahren "o.A" bis "o.A" erbaut und ging nach einer Testphase im Jahr "o.A" in die offizielle Betriebsphase. 


Abschaltung der ACE High Site’s: SHAPE (Supreme Headquarters Allied Powers Europe) hat die Schließung von 23 ACE-High Site’s in Italien und Griechenland, sowie in der westlichen Türkei zu dem 31.Dezember 1995 autorisiert.Ab dem 10.Oktober 1995 werden die CCTS, für eine Übergangszeit über die nationale Infrastruktur der PTT (Post- Telefon- und Telegrafenbetriebe) geschaltet, bis NTTS (NATO Terrestrial Transmission System) einen Gesamtplan für die endgültigen Telekommunikationsverbindungen in dem AFSOUTH Bereich realisiert hat. 

"ACE-High-Station Pietra Ficcata" - die Geschichte 


(in Vorbereitung)

Militärische Liegenschaft


Energie-Einspeisestation

Eingangswache

Personal Building

Garage

Schutzraum

No Break Building

Power Building

Radio Equipment Building

L.o.S.-Tower

Scatter Antennen

"ACE-High-Station Pietra Ficcata" - heute


Das Gelände der militärischen Liegenschaft, ist unter Google Earth erkennbar.

2011, Zufahrt zu der militärischen Liegenschaft (2)

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Bild - Quellenangaben
(1) Google Earth/Google Street
(2) IW4AID G.M.S.M.G


________________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Text - Quellenangaben
[1] IW4AID G.M.S.M.G
[1] http://www.ik4mgv.it/Pietra%20Ficcata.PDF

 
Zurück zum Seiteninhalt | Zurück zum Hauptmenü